Laboratori accreditati

Qualora criteri Ecolabel UE relativi ad un gruppo di prodotti richiedano l’esecuzione di prove da parte di laboratori, questi debbono essere accreditati secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 "Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura".

Elenchi di prove e laboratori italiani accreditati sono consultabili sul sito di ACCREDIA

L’ Organismo competente italiano riconosce di preferenza rapporti di prova rilasciati da organismi accreditati secondo la pertinente norma armonizzata per i laboratori di prova e di taratura secondo il seguente ordine gerarchico (1 maggiormente preferibile):

  1. Laboratori che abbiano accreditato i metodi di prova specifici richiesti nei Criteri Ecolabel UE;
  2. Laboratori che utilizzino il metodo di prova specifico richiesto dai Criteri Ecolabel UE (non accreditato) ma che risultino accreditati per altre prove afferenti allo stesso settore merceologico (in tal caso il Laboratorio dovrà dichiarare che i metodi non accreditati sono stati eseguiti seguendo le stesse procedure di gestione qualità dei metodi per i quali hanno ottenuto l’accreditamento);

Possono essere utilizzati metodi di prova diversi da quelli indicati per ciascun criterio, solo se ritenuti equivalenti dall'organismo competente che esamina la domanda.

Laboratori interni possono essere accettati solo se accreditati secondo la ISO 17025

L’ Organismo competente si riserva di valutare, caso per caso, sulla base delle linee guida CE, eventuali situazioni non ricadenti nelle precedenti casistiche.

 

Linee guida CE su laboratori accreditati